CESENATICO LA PERLA DELLA RIVIERA

            Cesenatico è il borgo più pittoresco della Riviera romagnola, in una posizione unica, al centro della Riviera dei Parchi.


In questa caratteristica cittadina marinara chiunque può vivere l’esperienza di viaggio perfetta, in famiglia, in coppia o da soli, tra arte e cultura, mare, natura, benessere, enogastronomia e vacanze in bicicletta, c'è solo da scegliere. Cesenatico vive tutto l'anno grazie al suo ricco programma di eventi organizzati in ogni stagione, dai concerti estivi, agli eventi sportivi alle sagre autunnali. E' un piccolo scrigno che racchiude nel suo affascinante centro storico secoli di storia, arte e cultura marinara, ma quello che incanta tutti i visitatori è il porto canale Leonardesco che attraversa il centro contornato dalle casette color pastello che ricordano i paesaggi fiabeschi delle città del nord Europa.

Cesenatico da scoprire

Scoprire Cesenatico significa scoprire una piccola perla che racchiude un grande tesoro, un perfetto connubio tra mare, natura e cultura.
Il porto canale è sicuramente il simbolo di Cesenatico, scavato nel XIV secolo e poi studiato e migliorato da Leonardo da Vinci, da cui il nome porto canale leonardesco.
Divisa dal porto canale in Riviera di Ponente e Riviera di Levante, Cesenatico vanta due bellissimi lungomare e ben due antichi moli, in particolare sul molo di Ponente si possono ammirare i caratteristici capanni da pesca sul mare, che ricordano i trabucchi della costa abruzzese e pugliese.
Lungo il porto canale leonardesco si respira aria di bellezza e di cultura, passeggiando tra le case colorate che si affacciano sull'acqua, ognuna con  una storia da raccontare, prima fra tutte la casa del poeta Marino Moretti. Nel tratto di canale chiuso fra i due ponti si può ammirare la sezione galleggiante del Museo della Marineria, un vero museo galleggiante dove sono esposte, dopo essere state restaurate nei minimi particolari, trabaccoli, battane, bragozzi ed altre barche tipiche che hanno navigato fino alla prima metà del secolo scorso. Nella bella stagione le barche prendono vita, alzando caratteristiche vele colorate, una vera e propria araldica popolare, in cui ogni disegno e colore corrispondeva a una famiglia. Davanti alla sezione galleggiante si trova la sezione a terra del Museo, ricca di numerosi altri reperti e imbarcazioni.
I vicoli cittadini, ricchi di localini tipici e musei, conducono ai siti interessanti del centro storico: i ruderi dell'antica torre malatestiana ai lati del ponte sul canale di via Aurelio Saffi; le colonne bizantine in granito rosa, splendidamente conservate, testimonianza della dominazione veneziana su Cesenatico. Il primo Monumento in Italia dedicato a Garibaldi in piazza Pisacane, proprio al termine del ponte principale sul canale. L'edificio neoclassico del Teatro comunale. La biblioteca comunale e le antiche vestigia di piazza delle conserve, un angolo pittoresco che, più di tanti libri, racconta la tradizione marinara della città.
Percorrendo la passeggiata nella zona di viale Anita Garibaldi e viale Carducci si entra nel cuore della zona balneare, piena di verde e di bellissime ville in stile Liberty, tra cui la più prestigiosa è villa Pompili, costruite tra fine 800 e primi 900. Il viale Anita Garibaldi a un certo punto è tagliato da un canale dalle rive ricoperte di alberi, chiamato Vena Mazzarini, dove ormeggiano piccole barche. All’altezza della Vena, dalla sponda opposta del canale, è stata ricavata la moderna Darsena turistica. Vicino alla Darsena sorge anche il moderno mercato ittico dove, al ritorno dalla pesca, si intrecciano frenetiche contrattazioni sulle partite migliori del pescato. Al termine della passeggiata lungo il canale, si arriva ai moli, a ridosso degli stabilimenti balneari, con area recentemente attrezzata con prati, gazebo, fontane e giochi per bambini. Pochi metri più in là, si trova il lungomare Carducci, che è il cuore della città balneare, con il Grattacielo, punto centrale della passeggiata a mare.
Percorrendo il lungomare di Levante, fate una pausa immergendovi nel polmone verde dei Giardini al Mare, una zona pedonale a ridosso della spiaggia con piante, fiori e siepi e che si estende per 2 km. Anche qui è possibile trovare aree attrezzate per i bambini, oltre alla pista ciclabile che percorre l’intero lungomare.
Lungo i Giardini al Mare, tra viale Ferrara e viale Pasubio, si può ammirare un’opera naturale ideata da Tonino Guerra, poeta romagnolo e realizzata dallo scultore Aurelio Brunelli, la Cattedrale delle foglie. Collocata in un giardino della biodiversità, composto da alberi da frutto e protetto dalla rete dei giardini della Regione Emilia-Romagna, l’opera è custodita dagli alberi e dalle foglie come se fosse appunto un santuario della natura.
Cesenatico si può scoprire non solo passeggiando, ma anche in bicicletta, infatti le vie del centro ed il lungomare sono interamente perimetrate da una moderna rete di piste ciclabili che collegano non solo tutta la città, ma anche le frazioni più periferiche. A Cesenatico spostarsi in bicicletta, in rollerblade o con la smart-mobility elettrica è una piacevole e naturale consuetudine.

Cesenatico da vivere

Cesenatico può essere vissuta in ogni stagione dell'anno ed in mille modi diversi, le feste estive in spiaggia e i suggestivi concerti all’alba; gli eventi lungo il Porto Canale, come le Vele di Pasqua o la Festa di Garibaldi; i numerosi eventi sportivi che popolano la città soprattutto in primavera e in autunno, come la tappa del Giro d’Italia o la Nove Colli per i veri amanti del bike. Le sagre autunnali, in cui assaporare il miglior pesce fresco dell’Adriatico anche in versione street food e le iniziative natalizie per tutta la famiglia, come l’amatissimo presepe della Marineria.

Il benessere inizia dalla buona tavola romagnola  
La gastronomia parte dal mercato ittico, dove ogni giorno avviene la "borsa del pesce fresco" tra pescatori e ristoratori. I ristoranti locali ad ogni stagione aggiornano i loro menù con le proposte di pesce fresco, dal porto-canale leonardesco al lungomare, sono tantissimi i locali che offrono una gastronomia di altissimo livello: dalle osterie della tradizione ai ristoranti stellati. Anche l'entroterra contribuisce a fornire ottimi prodotti a Km 0 in tutte le stagioni dell'anno.
Un buon pasto è sempre preceduto dal rito dell'aperitivo, consumato sulla spiaggia in piena estate, ma che, con l'arrivo della stagione autunnale, si sposta nei locali del centro storico e del porto-canale leonardesco. Ovunque sia, l'occasione è sempre quella giusta per degustare le tante proposte degli street-bar di Cesenatico che sanno abbinare ai drink colorati anche prelibate tapas di pesce fresco locale, eccellenze romagnole come piadine, formaggi e salumi e, in autunno, l'offerta si arricchisce dei sapori delle campagne con melograni e giuggiole.

Turismo emozionale -  pesca alla tratta e pescaturismo -
La “tratta” è un’antica tecnica di pesca che si pratica tirando una rete dalla spiaggia, con movimenti ritmati che assomigliano ad una danza silenziosa. Era una pesca povera, che si svolgeva con una piccola barca, di solito una “battana” e veniva effettuata da compagnie di pescatori che si spostavano lungo la costa. Il Museo della Marineria di Cesenatico, con l’aiuto di un gruppo di appassionati volontari, da alcuni anni ripropone la rievocazione dell’antica pesca “alla tratta” con appuntamenti fissi nei mesi estivi a cui tutti possono partecipare.
I veri amanti del mare potranno provare un'emozione unica: salire a bordo di un vero peschereccio per fare l’esperienza della pescaturismo immergendosi nella tradizione e nella vita  marinaresca della cittadina di Cesenatico. Saranno illustrati i sistemi di pesca in uso nella marineria di Cesenatico, poi si farà la visita agli allevamenti di mitili (cozze) ed infine lavorazione, selezione e raccolta del prodotto.

Sempre in forma tra natura e sport
Gli appassionati di jogging e tutti coloro che amano tenersi in allenamento, a Cesenatico troveranno ampie aree verdi e parchi attrezzati per tutte le esigenze. Da segnalare l’iniziativa “Cesenatico Cammina” che, una sera a settimana, propone “camminate della salute” per chi ama prendersi cura di sé con l’attività motoria.
ll Parco di Levante (40 ettari il più grande) e il Parco di Ponente (13 ettari) sono i due principali polmoni verdi della cittadina, con aree gioco per i bambini, zone ristoro, piazzole attrezzate per pic-nic, il tutto circondato da pioppi e pini, prati e laghetti. Vi sono, inoltre, numerosi sentieri da percorrere a piedi o in bicicletta. Per la gioia dei bambini, a Levante trovate anche tanti animali come anatre mandarine, gallinelle d’acqua, oche e tartarughe.  
Il tratto di mare antistante la zona di Ponente è invece la location ideale per gli sport d’acqua. Qui, si danno appuntamento i grandi appassionati delle onde, quelli che si divertono sulle tavole da surf o del Kyte disciplina che, a Cesenatico, vanta alcuni appuntamenti di rilievo internazionale, come le Vele di Pasqua.
La disciplina sportiva di Cesenatico per eccellenza è, però, la bicicletta e lo storico appuntamento della granfondo Nove Colli, che si svolge nel mese di maggio, testimonia che in questo spicchio di riviera la cultura “bike-friendly” è molto più di uno sport.